aprilia rsv4 e tuono v4 1100 promo di luglio

Vivi lo spirito di Aprilia e regalati il massimo divertimento possibile nella guida su strada. Gamma RSV4 e Tuono V4 possono essere tue con supervalutazione dell’usato e finanziamenti dedicati.

*Offerta valida sul prezzo di listino consigliato franco concessionario per veicoli immatricolati dal 01/06/2021 al 31/06/2021 presso la rete ufficiale Aprilia che aderisce all’iniziativa. La promozione è valida permutando un veicolo a due ruote marciante di cilindrata superiore a 50cc dotata di regolare documentazione, a fronte dell’acquisto di un nuova RSV4 o Tuono V4. Il valore della supervalutazione è di 1.500€. Non cumulabile con eventuali ulteriori promozioni proposte dal concessionario.

aprilia tuono 660 promozione luglio

Aprilia Tuono 660 può essere tua con piattaforma inerziale IMU compresa nel prezzo

La piattaforma inerziale IMU è un dispositivo innovativo e tecnologico che permette di aumentare la performance di guida intervenendo sulle seguenti funzioni:

Bending lights: la piattaforma inerziale è in grado di riconoscere quando il veicolo è inclinato sopra un certo angolo attivando in automatico, sul proiettore anteriore, delle luci laterali che aumenteranno la sicurezza e la visibilità durante la percorrenza della curva.

oCB (Optimize Curve Braking): grazie alla piattaforma inerziale il tuo sistema ABS ora potrà funzionare anche a moto inclinata, quindi se per qualsiasi motivo ti trovi a dover frenare in curva a veicolo piegato, l’ABS sarà in grado di prevenire il bloccaggio delle ruote aumentando così la tua sicurezza.

RLP (Rear Lift Protection): il sistema inerziale raffina il riconoscimento della fase di frenata in caso di forte decelerazione che può comportare il sollevamento della ruota posteriore. Farà così intervenire l’ABS che modulando la pressione sui freni manterrà il contatto della ruota posteriore a terra.  Prevenendo il sollevamento posteriore della moto aumenterà così la tua sicurezza. Questa funzionalità è attiva solo nei livelli ABS 2 e 3.

AWC off (Anti Wheelie Control off): grazie alla piattaforma inerziale avrai ora la possibilità di disattivare l’anti wheelie (controllo anti impennata) mantenendo attivo il controllo di trazione.

AWC, AEB, ATC setting: I controlli APRC di Wheelie, Engine Brake e Traction, grazie ai sensori giroscopici contenuti nella IMU diventano più raffinati potendo fruttare questi sensori che permettono all’algoritmo di avere maggiori informazioni e conseguenzialmente essere più precisi e performanti.

Aprilia monopattino eletterico Esr1

Il nuovo monopattino elettrico eSR1 nasce da un accordo di licenza tra Aprilia e MT Distribution, già licenziatario di marchi automotive come Ducati. MT Distribution realizza eSR1 che, marchiato Aprilia, si distingue nell’affollato mondo della mobilità elettrica leggera grazie a un’estetica modernissima e alle grafiche che, in pieno stile racing, donano un tocco di grintosa sportività.

Leggerosicuro e divertenteeSR1 si rivolge a chi vuole muoversi con indipendenza e nella massima praticità anche in contesti metropolitani trafficati e congestionati. E’ un mezzo alternativo ed ecosostenibile, l’ideale per percorrere il cosiddetto “ultimo miglio”, dal parcheggio alla destinazione finale, oppure in utilizzo combinato con mezzi di trasporto pubblici.

Il monopattino è spinto da un motore brushless da 350 W, soluzione che richiede una manutenzione minima e garantisce potenza per affrontare senza problemi manti stradali dalle molte insidie, una situazione frequente in città dove si incontrano binari del tram, tratti sconnessi o con pavé.

Aleix Espargaro: “Possiamo lottare per il podio”

Dimenticata la rottura tecnica di ieri, con il quinto tempo di oggi Aleix Espargaro conferma che la nuova RS-GP è una moto decisamente buona. Aleix è stato costantemente nelle prime posizioni e ha chiuso appunto in quinta posizione a soli 0”396 da Maverick Vinales. Ma ha anche fatto pochi giri consecutivi: sulla distanza è stato insomma meno efficace che non nei giorni precedenti.

“Dopo i problemi di ieri sono molto contento del lavoro fatto oggi. Sappiamo quanto sono esplosivi Fabio e Maverick, e poi ci sono le Ducati con la loro velocità: 360 orari. Ho fatto un buon giro ma sono molto soddisfatto anche per il ritmo che abbiamo tenuto. Abbiamo lavorato molto per essere veloci nel T3 e nel T4. Sono un po’ arrabbiato perché a causa di una piccola caduta si è rotta una parte della moto e non sono riuscito a fare una simulazione che avevamo programmato. Vedremo se il meteo domani ci permetterà di riprovarci”

Se la gara fosse domani potresti lottare per la vittoria e un podio sarebbe alla portata
“E’ sempre difficile dirlo, perché un conto sono i test e un conto sono le gare. Ma penso che possiamo stare nel gruppo davanti, nel gruppone che di solito si forma in Qatar. La moto è stabile, ha una buona accelerazione e l’aerodinamica permette di curvare forte. Chiaramente in quinta e sesta marcia girando da soli ci manca qualche chilometro di velocità rispetto alle Ducati. Però sono sicuro che possiamo stare nel gruppo che lotta per il podio”.

Hai provato il forcellone in carbonio, qual è il feeling?
“Inizialmente avevamo fin troppa rigidità, ma portando avanti lo sviluppo siamo arrivati ad avere la giusta stabilità e naturalmente con meno peso rispetto al forcellone di alluminio. E’ il primo anno che lo usiamo e penso che progrediremo ancora.

 

Aprilia monopattino elettrico E-sr1

Il nuovo monopattino elettrico eSR1 nasce da un accordo di licenza tra Aprilia e MT Distribution, già licenziatario di marchi automotive come Ducati. MT Distribution realizza eSR1 che, marchiato Aprilia, si distingue nell’affollato mondo della mobilità elettrica leggera grazie a un’estetica modernissima e alle grafiche che, in pieno stile racing, donano un tocco di grintosa sportività.

Leggerosicuro e divertenteeSR1 si rivolge a chi vuole muoversi con indipendenza e nella massima praticità anche in contesti metropolitani trafficati e congestionati. E’ un mezzo alternativo ed ecosostenibile, l’ideale per percorrere il cosiddetto “ultimo miglio”, dal parcheggio alla destinazione finale, oppure in utilizzo combinato con mezzi di trasporto pubblici.

Il monopattino è spinto da un motore brushless da 350 W, soluzione che richiede una manutenzione minima e garantisce potenza per affrontare senza problemi manti stradali dalle molte insidie, una situazione frequente in città dove si incontrano binari del tram, tratti sconnessi o con pavé.

Aprilia e sr1 monopattino elettrico

MONOPATTINO DA CORSA Il DNA sportivo della Casa di Noale non poteva mancare anche sul suo monopattino: l’eSR1 si distingue nell’affollato mondo della mobilità elettrica leggera grazie a un’estetica modernissima e alle grafiche, in pieno stile racing. Il monopattino è spinto da un motore brushless da 350 W, mentre la batteria – estraibile – è da 280 Wh e ha un’autonomia è di 30 km. Le celebri qualità ciclistiche delle Aprilia… più grandi, si ritrovano anche sul piccolo eSR1: grandi ruote da 10” con pneumatici tubeless anti-foratura, telaio in lega di magnesio e impianto frenante composto da doppio freno elettrico anteriore e freno a disco posteriore.

Aprilia tuono 1100 nuovo modello

Con il 2021 la Tuono V4 si rinnova nell’estetica, nella posizione di guida e nella ciclistica. In più, il motore diventa Euro 5 matendendo la stessa potenza. Si arricchisce anche la dotazione elettronica che, tra l’altro, può contare su una piattaforma inerziale a sei assi

La supersportiva RSV4 e la hypernaked Tuono V4 sono parenti, la seconda deriva strettamente dalla prima, quindi è normale che gli aggiornamenti apportati a una vengano poi trasferiti sull’altra. Così ecco che la streetfighter per eccellenza (che qui potete vedere in una maxi comparativa contro tutte le sue dirette concorrenti) per il 2021 venga rinnovata negli stessi aspetti della sorella carenata, motore, look, ergonomia e ciclistica.

Si cresce
Scritto così il rischio è quello di banalizzare il lavoro svolto dai tecnici Aprilia, che va ben oltre a un leggero rimescolamento degli elementi, dove il motore, l’esuberante V4 di 65° è l’unico a non essere stravolto, nonostante il passaggio all’Euro 5: a differenza della nuova RSV4 (clicca qui per scoprire come cambia), il propulsore mantiene la cilindrata di 1.077 cm3, così come i “numeri” (175 CV e 121 Nm). Questa evoluzione è accompagnata da un pacchetto di sistemi elettronici APRC, che ora sfrutta la più potente centralina Marelli 11MP e una nuova piattaforma inerziale a sei assi. Arriva così il controllo del freno motore regolabile, che va ad affiancare ben 6 riding mode, tre per la pista (di cui due personalizzabili) e tre per la strada (di cui uno personalizzabile), che agiscono sui parametri del Traction Control, del Wheelie Control, del freno motore, dell’ABS, del Launch Control, del limitatore di velocità e del cruise control.

Sguardo nuovo
Più profonde sono le modifiche apportate all’aspetto e al piacere di guida. Le forme della Tuono V4 1100 my 21 si ispirano a quelle della RS660 (e anche della sorellina Tuono 660, presentata da poco), spicca il gruppo ottico anteriore con faretti a triplo led, con luci DRL e sistema “bending lights” (in curva si accendono le luci interne alla piega) e la soluzione a “doppia parete” della carenatura, che permette di avere un aspetto pulito e filante senza rinunciare alle alette aerodinamiche che vengono “nascoste” proprio nell’intercapedine.

Crescono il comfort e l’efficacia di guida 
Non solo, rispetto alla precedente versione, la Tuono V4 2021 è anche più comoda e spaziosa per il pilota: serbatoio e codino hanno un nuovo disegno per una migliore ergonomia, mentre il cupolino cresce nelle dimensioni diventando più protettivo. Per il passeggero, poi, arriva una sella più ampia e pedane abbassate.
Non è stata risparmiata la ciclistica, che si aggiorna con l’introduzione di un forcellone di derivazione MotoGP, con capriata di rinforzo inferiore, studiata per avere maggiore rigore in accelerazione.

Due varianti
La Tuono V4 1100 my21 è disponibile anche nella versione “da pista” Factory riconoscibile per una dotazione di serie più ricca e specialistica come le sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0. già viste e testate sulla precedente versione

Open chat

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su ACCETTO, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi