Aleix Espargaro: “Possiamo lottare per il podio”

Dimenticata la rottura tecnica di ieri, con il quinto tempo di oggi Aleix Espargaro conferma che la nuova RS-GP è una moto decisamente buona. Aleix è stato costantemente nelle prime posizioni e ha chiuso appunto in quinta posizione a soli 0”396 da Maverick Vinales. Ma ha anche fatto pochi giri consecutivi: sulla distanza è stato insomma meno efficace che non nei giorni precedenti.

“Dopo i problemi di ieri sono molto contento del lavoro fatto oggi. Sappiamo quanto sono esplosivi Fabio e Maverick, e poi ci sono le Ducati con la loro velocità: 360 orari. Ho fatto un buon giro ma sono molto soddisfatto anche per il ritmo che abbiamo tenuto. Abbiamo lavorato molto per essere veloci nel T3 e nel T4. Sono un po’ arrabbiato perché a causa di una piccola caduta si è rotta una parte della moto e non sono riuscito a fare una simulazione che avevamo programmato. Vedremo se il meteo domani ci permetterà di riprovarci”

Se la gara fosse domani potresti lottare per la vittoria e un podio sarebbe alla portata
“E’ sempre difficile dirlo, perché un conto sono i test e un conto sono le gare. Ma penso che possiamo stare nel gruppo davanti, nel gruppone che di solito si forma in Qatar. La moto è stabile, ha una buona accelerazione e l’aerodinamica permette di curvare forte. Chiaramente in quinta e sesta marcia girando da soli ci manca qualche chilometro di velocità rispetto alle Ducati. Però sono sicuro che possiamo stare nel gruppo che lotta per il podio”.

Hai provato il forcellone in carbonio, qual è il feeling?
“Inizialmente avevamo fin troppa rigidità, ma portando avanti lo sviluppo siamo arrivati ad avere la giusta stabilità e naturalmente con meno peso rispetto al forcellone di alluminio. E’ il primo anno che lo usiamo e penso che progrediremo ancora.

 

Aprilia rsv4 nuovo modello

Aprilia RSV4 2021. Nuova aerodinamica e motore maggiorato

 – Estetica ridisegnata per la super sportiva V4 di Noale. La RSV4 del 2021 è stata evoluta anche nel motore, nell’elettronica e nell’ergonomia

 Sono state diffuse oggi le prime immagini ufficiali e le informazioni relative alla nuova versione della Aprilia RSV4.

Dopo gli avvistamenti dei modelli camuffati ecco quindi come si presenta la supersportiva 1100 di Noale per la stagione 2021.
La moto ha un nuovo design che prevede le winglets integrate (come visto sulla RS660), l’evoluzione di motore ed elettronica e una nuova ergonomia.

Entrambe le versioni sono spinte dal rinnovato propulsore V4 di 1.099 cc, ma si distinguono per l’allestimento di serie che nella Factory comprende i cerchi in alluminio forgiato, il sistema di sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0 e le pinze freno Brembo Stylema

Lo stile si è ispirato alla nuova RS 660 e le forme sono state modellate in galleria del vento riducendo il coefficiente di resistenza aerodinamica, aumentando la pressione dell’aria nell’airbox e incrementando la deportanza.

Ora le ali non sono elementi aggiunti sulle fiancate, ma sono integrate nella carenatura a doppia parete, una soluzione che ottimizza la stabilità e migliora il raffreddamento del motore deviando i flussi di aria calda dal pilota.
Il gruppo ottico anteriore a triplo LED, dotato di luci DRL perimetrali, ha la firma luminosa delle Aprilia sportive e integra la funzione “bending lights”: la coppia di fari supplementari che illumina l’interno della curva quando si è in piega.

L’ergonomia è cambiata grazie serbatoio e sella nuovi (che permettono una migliorare integrazione del pilota) dando più spazio e per una posizione di guida più naturale. Cambiati anche i comandi elettrici e la nuova strumentazione TFT è più grande e completa.

La moto è dotata di nuova centralina Marelli 11MP e nuova piattaforma inerziale a sei assi che hanno migliorato la gestione elettronica con comando del gas full Ride-by-Wire e si affinano le logiche di funzionamento dell’APRC.
I controlli elettronici si completano inoltre con l’introduzione del controllo multilivello del freno motore. Sono ora presenti sei Riding Mode, tre per la pista (di cui due personalizzabili) e tre per la strada (di cui uno personalizzabile) ciascuno con logiche mirate di Traction Control, Wheelie Control, freno motore, ABS e degli altri parametri che vengono gestiti.

La ciclistica vede un nuovo forcellone più leggero e con capriata di rinforzo inferiore, ispirato a quello della Aprilia MotoGP, studiato per abbassare le masse e aumentare la stabilità del retrotreno nelle accelerazioni.

Il raffinato e generoso motore a quattro cilindri a V stretta ha ricevuto l’omologazione Euro 5, riuscendo a guadagnare più coppia e confermando la potenza massima di 217 cavalli grazie a una serie di interventi, all’aumento della cilindrata da 1.077 a 1.099 cc e a un nuovo impianto di scarico.

Sono due le versioni disponibili: RSV4 (ella sola colorazione Dark Losail e RSV4 Factory nelle due colorazioni Aprilia Black e Lava Red).

Open chat

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su ACCETTO, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi