kawasaki z650rs

Anticipata da una paio di video teaser, giusto per solleticare la curiosità, la nuova Kawasaki Z650RS è stata svelata questo pomeriggio.

La nuova proposta si inserisce nel filone delle modern classic di media cilindrata che vede fra le maggiori esponenti della categoria la Yamaha XSR700, la Moto Guzzi V7 – cresciuto però di cilindrata già quest’anno – e la nuova Triumph Trident 660.

A vantaggio della nuova RS “piccola” di Kawasaki ci sono almeno un paio di ottimi motivi: la vicinanza con un modello di successo, qual è la Z900RS, e l’apprezzata base tecnica rappresentata dalla naked Z650.

Anticipata da una paio di video teaser, giusto per solleticare la curiosità, la nuova Kawasaki Z650RS è stata svelata questo pomeriggio.

La nuova proposta si inserisce nel filone delle modern classic di media cilindrata che vede fra le maggiori esponenti della categoria la Yamaha XSR700, la Moto Guzzi V7 – cresciuto però di cilindrata già quest’anno – e la nuova Triumph Trident 660.

A vantaggio della nuova RS “piccola” di Kawasaki ci sono almeno un paio di ottimi motivi: la vicinanza con un modello di successo, qual è la Z900RS, e l’apprezzata base tecnica rappresentata dalla naked Z650.

Tecnicamente la nuova RS riprende in toto la struttura meccanica e ciclistica della Z650 a eccezione della posizione di guida, qui più seduta e con il manubrio un poco più alto (50 mm) è più arretrato (di 30 mm).
La sella è alta 820 mm da terra ma c’è l’opzione a 800 mm.

Il motore è il generoso bicilindrico in linea di 649 cc, con distribuzione bialbero, otto valvole e cambio a sei marce. Fornisce la potenza di 68 cavalli a a 8.000 giri e una coppia massima di 6,5 kgm a 6.700 giri. Esiste anche in versione depotenziata a 35 kW (48 cavalli) per i neopatentati.

La ciclistica prevede il noto telaio a traliccio in tubi di acciaio, forcellone nello stesso materiale, forcella teleidraulica tradizionale da 41 mm e mono Back-link orizzontale.

Il doppio freno a disco anteriore da 300 mm ha profilo regolare – e non a margherita – e pinze assiali a due pistoncini, l’ABS Bosch è a due canali e il disco posteriore misura 220 mm.
Le ruote sono da 17 pollici gommate 120/70 e 160/60 e il peso è dichiarato in 187 kg in ordine di marcia, ovvero con il serbatoio da 12 litri pieno al 90%.

Prezzo e arrivo in vendita in Italia non sono stati comunicati

 

Open chat

Il sito non utilizza cookie per fini di profilazione ma consente l’installazione di cookie di terze parti anche profilanti. Cliccando su ACCETTO, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie di terze parti. Per maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi