Kawasaki z400 e ninja 400

si annuncia un ritorno che farà felici i clienti di Akashi e, in particolare, i possessori di patente A2. Stiamo parlando di Z400 e Ninja 400 che (ri)fanno il loro ingresso in gamma per il 2023 e contribuiscono ad ampliarla.

Partiamo dalla Z400naked che ora si presenta in versione Euro5 e che, in quanto a stile, non ha nulla da invidiare alle sorelle maggiori. Questo poi è anche un anno non casuale per il rilancio: nel 2022 si celebra il cinquantesimo anniversario dall’introduzione della prima Z (avvenuta nel 1972). La nuova Z400 è ora equipaggiata da un motore bicilindrico parallelo raffreddato a liquido da 399 cc che eroga 33,4 kW (45 CV) e 37 Nm (3,8 kg-m) di coppia a 8.000 giri/min.

Dalla sua, la nuova Z400 è anche dotata di frizione assistita antisaltellamento e telaio a traliccio (come la Z H2, leader di gamma). A ciò si aggiungono l’altezza della sella di soli 785 mm, che facilità la guida, e la sella opzionale ERGO-fit Kawasaki (per migliorare il comfort per i motociclisti più alti).

Kawasaki Ninja 400

E poi c’è Kawasaki Ninja 400, un modello che fa da base alle numerose Ninja che primeggiando nella categoria Supersport300 dei campionati nazionali e mondiali. Confermato il telaio a traliccio tubolare e un potente freno a disco anteriore da 286 mm accoppiato a uno posteriore da 193 mm. Anche qui troviamo frizione assistita antisaltellamento che permette cambi di marcia veloci e fluidi e diminuisce del 20% lo sforzo per azionare la leva. E naturalmente con motore aggiornato Euro5.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies. Se alcune funzionalità potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy guarda in basso a destra e clicca su Gestisci il Consenso Privacy.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy